Dopo New York altro super premio: l’ambito London Honey Award, che con l’incoronazione di tre mieli conferma il riconoscimento internazionale dell’Apicoltura Luca Finocchio

“Medaglia d’oro a quelli di coriandolo e millefiori delle montagne d’Abruzzo e d’argento all’acacia nell’ambito del prestigioso London Honey Award che ha visto la partecipazione di produttori da tutto il mondo. Domenica 12 maggio la consegna davanti ad una platea di giornalisti, chef ed esperti internazionali”

Tornareccio (Ch), 14 maggio 2019 – Due medaglie d’oro e una d’argento. Continua il successo internazionale dei mieli di Apicoltura Luca Finocchio: dopo New York, anche Londra ha visto trionfare l’azienda tornarecciana con i riconoscimenti assegnati ai mieli di coriandolo e millefiori (oro) e acacia (argento) nell’ambito del London Honey Award, prestigiosa competizione organizzata nella capitale britannica da Confexpo, leader nella promozione dei prodotti di qualità in Inghilterra e in tutto il mondo.

E ancora una volta colpisce l’autorevolezza del premio: i mieli proposti, infatti, si sono confrontati con numerosi competitor provenienti da tutto il mondo (oltre all’Italia, Grecia, Nuova Zelanda, Svizzera, Repubblica Moldova, Arabia Saudita, Kuwait, Bulgaria, Germania, Spagna, Olanda, Turchia, Gran Bretagna, Cipro, Emirati Arabi, Nigeria, Algeria, Croazia, Canada e Portogallo), e sono stati giudicati “alla cieca” da una giuria di esperti internazionali di varie nazionalità. In virtù di questo premio, i tre mieli di Apicoltura Luca Finocchio potranno fregiarsi del bollino di qualità che li distinguerà nei contesti commerciali internazionali.
La cerimonia di consegna è avvenuta domenica 12 maggio a Londra di fronte ad una platea composta da giornalisti, food bloggers, consumatori, chef, manager della ristorazione e agenti commerciali.

Non nasconde la sua soddisfazione Luca Finocchio, che ha ricevuto personalmente il premio: “Alla nostra prima partecipazione abbiamo ottenuto successo anche a Londra, una piazza molto esigente e soprattutto rigida nella selezione della qualità, ragion per cui questo premio ci rende ancora più orgogliosi del nostro lavoro. È stato bello poter presentare la qualità del nostro miele ad una platea così autorevole, parlando della nostra azienda e del nostro territorio. Grazie alla giuria e agli organizzatori: lieti di rappresentare il made in Italy nel mondo”.

Questo articolo è stato pubblivato in News. Salva il permalink.