8/9 OTTOBRE TORNIAMO CON REGINA DI MIELE

Dopo due anni di edizioni speciali saremo di nuovo al grande evento della “città del miele” con delle novità!

A Tornareccio torna ad animare le vie, con un’ondata di dolcezza, Regina di Miele con la sua formula classica, l’evento con stand, degustazioni, concerti, visite guidate, premiazioni, convegni, proiezioni e molto altro.

Quest’anno presenteremo diverse novità, continua a seguirci per scoprire le anticipazioni!
📍 Trovi il nostro stand in Piazza Fontana.

Appuntamento sabato 8 e domenica 9 ottobre 2022 nella “capitale italiana del miele”, con due giorni pensati per mettere in mostra un prodotto di eccellenza, ma anche la vitalità di un territorio che, anche in forza di arte e musica, è oggi un modello a livello nazionale.

“Con piacere annuncio – dice Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio – che quest’anno la rassegna Tornareccio Regina di Miele torna con la sua formula classica, che negli anni ha attirato in paese migliaia di visitatori, anche da fuori regione. Stiamo lavorando per la definizione del programma, ma sin da ora possiamo annunciare che ci sarà la premiazione della Sezione Abruzzo del concorso nazionale “Tre Gocce d’Oro – Grandi Mieli d’Italia”, il più prestigioso e autorevole concorso nazionale dedicato al miele, organizzato dall’Osservatorio Nazionale del Miele di Castel San Pietro Terme, in collaborazione con il Comune di Tornareccio.

A LONDRA ENPLEIN DI PREMI: 4 MEDAGLIE D’ORO

Per il terzo anno consecutivo al London International Honey Awards arrivano riconoscimenti importanti: la giuria ha premiato i nostri mieli di: Arancio, Millefiori delle montagne d’Abruzzo, Coriandolo e Sulla!

Il premi londinesi vanno ad aggiungersi agli altri riconoscimenti ottenuti in contesti internazionali come New York, Bruxelles, Singapore, oltre ai numerosi premi ricevuti in Italia, arrichendo il nostro palmarès, come apicoltura italiana più premiata al livello nazionale e mondiale.

Il London International Honey Awards, dedicato ai mieli di qualità promosso da Confexpo, ha conferito personalmente a Luca Finocchio gli attestati all’Ilec Conference Center, nel corso della cerimonia del 9 luglio 2022 .

Una conferma anche al livello internazionale, tra centinaia di produttori da tutto il mondo e in una competizione molto impegnativa: la giuria, composta da assaggiatori professionisti, giudica i mieli in gara “alla cieca”, senza alcun riferimento che possa contribuire a individuarli, lasciandosi conquistare solo da elementi organolettici come aroma, profumo, consistenza e via dicendo.

In un anno difficile come quello che stiamo affrontando per via dei cambiamenti climatici – commenta Luca Finocchio – questo premio ci gratifica molto, anche perché è stato assegnato a mieli molto identitari non solo per la nostra azienda ma anche per l’intero Abruzzo. Ne andiamo particolarmente orgogliosi“.

DAL 26 AL 28 MARZO SI VOLA A FIRENZE AL PITTI TASTE

Pitti Taste presso la Fortezza da Basso, ti aspettiamo per farti immergere nel dolce mondo del miele

Un grande evento dedicato ai produttori di eccellenze per farli incontrare con gli esperti di enogastronomia, professionisti dell’universo food e appassionati gourmand.

DOVE CI TROVI?

PADIGLIONE CENTRALE / PIANO TERRA / J/25

APICOLTURA LUCA FINOCCHIO TRA LE 100 ECCELLENZE ITALIANE 2022 DI FORBES

Ennesimo, prestigioso riconoscimento per Apicoltura Luca Finocchio: l’azienda apistica è stata inserita tra le 100 Eccellenze Italiane 2022 da Forbes, la rivista statunitense da sempre leader nelle liste e nelle classifiche dei più importanti settori economici e produttivi mondiali. Il riconoscimento è contenuto nell’annuale lista composta dall’edizione italiana della rivista, diretta da Alessandro Rossi. Il supplemento con le aziende che meglio di altre rappresentano il Made in Italy a tavola è in edicola con il numero di febbraio. Tra i punti forti dell’azienda di Tornareccio, si legge nell’inserto, il fatto che “tutti oggi rivendicano la qualità: Apicoltura Luca Finocchio la fa da sempre. Nel vasetto ci sono solo il frutto del lavoro delle api e dell’uomo, niente di più. Tutto rigorosamente fatto in Italia, da Luca Finocchio e dalle sue amate api. Una qualità riconosciuta da una clientela ampia e affezionata. Certificata da due importanti standard internazionali come Brc e Ifs e dai numerosi premi ricevuti nelle più prestigiose e impegnative competizioni nazionali e internazionali: oscar del cibo a New York, medaglie platino, oro e argento a Singapore, Londra e Bruxelles”.

Apicoltura Luca Finocchio figura accanto a marchi storici come Amedei, Majani, Sommariva, Villa Franciacorta, Rinascente, in un itinerario del gusto che da Nord a Sud, rappresenta l’Italia che piace al mondo intero.

“In questo volume – scrive nel suo editoriale Alessandro Rossi, direttore responsabile di Forbes Italia – presentiamo 100 di eccellenze italiane: tutte con i loro protagonisti e le loro storie, simili e diverse, ma tutte con le radici solide nel passato e uno sguardo attento al futuro. Può sembrare banale ma è il segreto, semplice, del successo del Made in Italy. E quello che chiedono dei consumatori sempre più attenti. A tutto”.

Non nasconde la sua soddisfazione Luca Finocchio: “Quando cinquant’anni fa iniziai questo mestiere accanto a mio padre, mai avrei immaginato di arrivare su una rivista internazionale del calibro di Forbes. Il lavoro e la passione pagano sempre: solo così, quindi, oggi siamo riconosciuti ambasciatori del miglior cibo italiano nel mondo dall’autorevolezza di una testata come Forbes, che ringrazio sentitamente per averci selezionati. Ma non è un mio esclusivo successo: è la soddisfazione di un’intera famiglia e di un intero territorio, di cui siamo stati e vogliamo continuare ad essere protagonisti”.

GRANDI MIELI D’ITALIA: PREMIATA LA QUALITÀ DI APICOLTURA LUCA FINOCCHIO ANCHE NEL 2021

Due Gocce d’Oro al Millefiori delle Montagne d’Abruzzo, eletto anche miglior Millefiori abruzzese, Una Goccia d’Oro a Coriandolo e Ciliegio: ancora una volta conquistato il favore della giuria del premio nazionale di Castel San Pietro Terme

Tornareccio (Ch), 20 settembre 2021 – Millefiori delle Montagne d’Abruzzo, coriandolo e ciliegio: sono i tre mieli di Apicoltura Luca Finocchio che, anche in questo difficile 2021, sono riusciti a conquistare la giuria del premio nazionale “Tre Gocce d’Oro – Grandi Mieli d’Italia”, che si svolge da quarantuno anni a Castel San Pietro Terme, in Emilia Romagna: il più autorevole e selettivo concorso italiano, che ha visto la partecipazione di 1067 campioni provenienti da tutta Italia, valutati da esperti iscritti all’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele, coordinati da Maria Lucia Piana. I riconoscimenti sono stati consegnati ieri, domenica 19 settembre, nel corso della cerimonia che si è svolta nella cittadina emiliana, mentre domenica prossima, in occasione di Tornareccio Regina di Miele, sarà consegnato l’attestato per la Sezione Abruzzo del concorso. Questo miele, inoltre, è stato eletto il migliore millefiori d’Abruzzo e rappresenterà la regione nel concorso “I Mille Millefiori” che si svolgerà a Apimell di Piacenza.

Al millefiori raccolto in Abruzzo, nella zona di Castel di Sangro, sono state assegnate le Due Gocce, mentre il miele di coriandolo, raccolto a Rotello nel Molise, e quello di ciliegio, raccolto a Conversano in Puglia, hanno ottenuto Una Goccia ciascuno.

Continua senza sosta, dunque, il successo di Apicoltura Luca Finocchio, che ottiene ininterrottamente le autorevoli Gocce d’Oro del concorso sin dal 2003: “Un successo ancora più confortante – commenta Luca Finocchio – in questo 2021 segnato da una produzione in calo per via dei cambiamenti climatici che stanno mettendo a dura prova l’intera apicoltura italiana, e che non ha risparmiato la nostra azienda. Questi ambiti riconoscimenti testimoniano che, pur calando la quantità, la qualità del nostro miele rimane sempre altissima, riconosciuta da un concorso che, da sempre, è la massima espressione al riguardo. Siamo particolarmente fieri, quindi, di questi risultati, a partire dall’affermazione del miele Millefiori delle Montagne d’Abruzzo, che riafferma il legame con la nostra terra, di cui ci sentiamo ambasciatori attenti ed entusiasti: si tratta di un miele che ha ottenuto un punteggio altissimo, pari a 90 punti su un massimo di 100, eletto miglior Millefiori d’Abruzzo. Tornareccio Regina di Miele che si svolgerà nel prossimo fine settimana – conclude Luca Finocchio – rappresenta la prima occasione per venire a trovarci in azienda, e scoprire i nostri mieli premiati, insieme a tanti altri mieli che da sempre rappresentano l’eccellenza italiana a tavola”.

LONDRA: UN PLATINO, DUE ORI E UN ARGENTO AL PREMIO INTERNAZIONALE

Al London Honey Award s’impongono il Miele di arancio con un platino, il Millefiori delle Montagne d’Abruzzo e il Coriandolo, che ottengono l’oro, e il ciliegio, che conquista l’argento!

Ancora un grande successo al prestigioso London Honey Award, il premio internazionale dedicato ai mieli di qualità promosso da Confexpo, società londinese leader mondiale nella promozione dei brand che vogliono posizionarsi a livello internazionale.

In totale, quattro premi conferiti da una giuria composta da assaggiatori esperti di varie nazionalità, che hanno emesso il verdetto dopo una valutazione “alla cieca”, cioè senza confezione e alcun tipo di segno distintivo visibile.

“Se il 2021 non è sicuramente l’anno della quantità – commenta Luca Finocchio – per via di una stagione davvero difficile con un calo di produzione importante, ancora una volta lo è per la qualità: i nostri mieli hanno ottenuto il consenso di una giuria prestigiosa, confrontandosi con mieli provenienti da tutto il mondo. Non possiamo che esserne fieri: è un riconoscimento internazionale prestigioso, che ci rincuora, e ci spinge a guardare avanti con rinnovato ottimismo. Grazie di cuore alla giuria e quanti scelgono ogni giorno i nostri mieli, frutto di passione e di esperienza da sempre apprezzate in tutto il mondo. Sono premi che contribuiscono a rendere ancora più appassionante il nostro lavoro, al servizio del made in Italy di qualità”.

Informazioni sul premio: www.londonhoneyawards.com

GRANDI MIELI D’ITALIA 2020: CINQUE PREMI AD APICOLTURA LUCA FINOCCHIO

Nell’edizione dei record, con 1222 mieli partecipanti, l’azienda si impone a Castel San Pietro Terme con Millefiori d’Abruzzo, Arancio, Sulla, Girasole e Coriandolo

 

Tornareccio (Ch), 21 settembre 2020 – Anche nell’anno che ha visto la più alta partecipazione di sempre, i mieli di Apicoltura Luca Finocchio riescono a conquistare la selettiva giuria del premio Tre Gocce d’Oro 2020 Grandi Mieli d’Italia, giunto alla quarantesima edizione. Sono ben cinque, infatti, i riconoscimenti ottenuti da Luca Finocchio nell’ambito del più prestigioso concorso italiano che si svolge a Castel San Pietro Terme (Bo): un numero davvero elevato se si considerano i 1.222 campioni – record assoluto di tutte le edizioni – inviati da 472 apicoltori italiani, che hanno richiesto il lavoro di 66 esperti riuniti in 18 giurie. Di meglio, ha fatto solamente un’altra azienda italiana, che ha ottenuti sei premi, ma Apicoltura Luca Finocchio è quella con più varietà di mieli premiati.

Nel dettaglio, le Due Gocce sono state assegnate al Millefiori d’Abruzzo, mentre Una Goccia è stata assegnata ai mieli di girasole, sulla, arancio e coriandolo. Colpisce, in particolare, la varietà dei mieli premiati, che riflette l’essenza stessa di Apicoltura Luca Finocchio: un’apicoltura nomade, da decenni alla ricerca delle migliori fioriture italiane, in grado di garantire un prodotto di assoluta eccellenza.

La premiazione nazionale del concorso c’è stata ieri, domenica 20 settembre, a Castel San Pietro Terme, mentre quella della sezione Grandi Mieli d’Abruzzo ci sarà domenica prossima, 27 settembre, proprio a Tornareccio, nell’ambito della rassegna Regina di Miele.

È soddisfatto Luca Finocchio: “Emergere tra tanti partecipanti – dichiara – non era facile. E ancora meno era riuscire ad ottenere così tanti riconoscimenti. Siamo per questo molto contenti: cinque premi ci ripagano in un’annata difficile, e testimoniano per l’ennesima volta la grande qualità del nostro miele. Il nostro ringraziamento agli organizzatori, alle giurie e ai nostri affezionati clienti: vi aspettiamo nella nostra sede a Tornareccio nel prossimo week end per farvi gustare le nostre delizie anche durante la rassegna Regina di Miele”.

Informazioni sul concorso: www.informamiele.it

OSCAR INTERNAZIONALE DEL CIBO: AL “SOFI AWARD” DI NEW YORK IL MIELE DI ACACIA DI LUCA FINOCCHIO CONQUISTA L’ARGENTO

Tornareccio (Ch), 2 settembre 2020 – Per Apicoltura Luca Finocchio ancora un’affermazione ai Sofi Awards di New York, il prestigioso concorso promosso dalla Speciality Food Association, unanimemente riconosciuto come Oscar Internazionale del Cibo assegnato a chi fa della qualità e dell’innovazione la sua bandiera. Nela Grande Mela il pregiato miele di acacia ha ottenuto l’argento nella sezione dolcificanti, sbaragliando di fatto una concorrenza agguerrita, fatta di prodotti provenienti da tutto il mondo. Un riconoscimento che dà continuità a quelli ricevuti dall’azienda abruzzese a New York alle ultime annate della competizione: nel 2016 erano stati premiati il Cioccomiel e il miele di sulla, nel 2019 sempre quello di acacia.

Un’edizione, quella del 2020, ancora più competitiva delle precedenti: i prodotti partecipanti, infatti, sono stati giudicati “alla cieca” da una giuria di professionisti, cui si è aggiunta la supervisione di esperti del settore alimentare del Rutgers Food Innovation Center, indiscussa autorità negli Stati Uniti per ciò che riguarda l’innovazione in cucina.

“Grande è la nostra soddisfazione – commenta Luca Finocchio – per almeno due ragioni. Da un lato, abbiamo ottenuto un riconoscimento che di fatto va al made in Italy, di cui siamo orgogliosi ambasciatori. Dall’altro, l’autorevolezza del concorso ci permette di entrare in nuovi contesti gastronomici e nuovi mercati, differenziando il nostro prodotto dagli altri. Se a tutto questo si aggiunge che il premio ci è stato assegnato in un anno così difficile, tra pandemia e condizioni meteo difficili per l’apicoltura, possiamo parlare tranquillamente di motivo di orgoglio che ripaga tanti sforzi e tanta caparbietà per questo lavoro che rappresenta per noi una missione. Grazie di cuore alla giuria e agli organizzatori. E grazie al nostro partner Italian Products Usa che ha iscritto il nostro miele a partecipare”.